POS Duo SumUp 3G con stampante – recensione completa

POS Duo 3G

Il duo SumUp 3G è composto dal Pos portatile e indipendente grazie alla connessione dati 3G e dal supporto di ricarica con stampante di ricevute.

Duo SumUp 3G = terminale Pos 3G + supporto di ricarica con stampante

SumUp 3G è un lettore autonomo che può essere utilizzato o senza essere collegato a uno smartphone. Può essere utilizzato sul suo supporto o senza. Quest’ultimo permette quindi di rifare il lettore e di stampare le ricevute di cassa.

Duo SumUp 3G con stampante
SumUp3G Commissioni : 1.95%
Prezzo : 149€  119€ 
VEDI L’OFFERTA

Il duo SumUp 3G in breve

Il SumUp 3G con la sua base di ricarica sono adatti se fai la maggiorate delle transazioni nello stesso posto, ad esempio sul bancone e hai bisogno di stampare gli scontrini per i tuoi clienti.

La politica di SumUp è sempre la stessa: acquisto del lettore e commissione fissa del 1.95% su tutti gli incassi. Nessun impegno, nessun canone mensile.

Il prezzo di acquisto è di 149 €, davvero vantaggioso rispetto ad altri lettori portatili con stampante integrata o anche rispetto al costo di una stampante per un lettore mobile.

Pro e contro

Pro

  • Il lettore 3G SumUp è portatile e può essere utilizzato indipendentemente dalla base
  • La politica di SumUp: nessun impegno, nessun canone mensile.
  • La stampante termica integrata nella base di ricarica
  • Il supporto di ricarica e la stampante possono essere utilizzati con varie unità 3G SumUp, basta solo metterli nella base
  • Siamo fan del design 
  • Il prezzo: imbattibile per un terminale Pos 3G con stampante

Contro

  • La base e il POS non sono venduti separatamente infatti è necessario riacquistare il duo se possiedi già un POS SumUp 3G.
  • Per stampare le ricevute il terminale deve essere posizionato sulla sua base
  • La posizione del caricabatterie nella parte anteriore non è molto pratica

Il duo SumUp 3G in dettaglio

Il duo SumUp 3G è disponibile in Italia da gennaio 2020. L’offerta è disponibile in Germania, Inghilterra e Francia. Si completa così l’offerta SumUp, che comprendeva il lettore SumUp Air e il SumUp 3G.

SumUp Air richiede l’utilizzo di uno smartphone mentre SumUp 3G è autonomo e non richiede l’ausilio di uno smartphone. D’altra parte, SumUp 3G non include una stampante a differenza di altri lettori Ingenico più tradizionali. 

Leggi la nostra recensione su SumUp 3G

Questo nuovo duo SumUp 3G con terminale SumUp 3G, supporto di ricarica e stampante integrata completa così perfettamente le carenze del lettore autonomo SumUp 3G.

Questo POS è l’offerta ideale per le piccole imprese. Il tuo terminale di pagamento SumUp funziona con tutte le banche. Non è necessario rivolgersi alla propria banca o ottenere un contratto di addebito diretto, la registrazione viene effettuata direttamente online sul sito Web di SumUp. Tutti gli incassi fatti tramite il tuo POS vengono versati direttamente su un conto a tua scelta.

Il duo SumUp 3G

  • Un terminale di pagamento SumUp 3G
  • Un supporto di ricarica adatto per il POS SumUp 3G con una stampante termica integrata
  • Un adesivo per indicare ai clienti i metodi di pagamento accettati
  • Un cavo di ricarica USB-C
  • Un alimentatore USB-C
  • 3 bobine termiche per la stampante (una bobina già inserita nella stampante, altre due nella scatola)

duo 3g contenuto pacco

Come funziona la stampante  del duo SumUp 3G 

La stampante 3G consente di stampare le ricevute durante la ricarica del lettore SumUp 3G.

Collegamento del lettore alla stampante 3G

Per collegare il lettore alla stampante è necessario posizionare il dispositivo nella base di ricarica. Dovresti quindi sentire un clic quando il lettore è ben posizionato. Per scollegare il lettore, è necessario premere il pulsante sulla parte anteriore della stampante e sollevare il dispositivo.

Stampa di ricevute

Al momento della transazione puoi scegliere se stampare o meno la ricevuta.

È inoltre possibile configurare il lettore in modo che stampi lo scontrino automaticamente dopo ogni transazione. Per abilitare questa funzione:  “Menu”, “Parametri”, “Stampante”,  poi scegliere “Stampa automatica ricevute” e attivarla.

NB: il dispositivo deve essere configurato e collegato alla stampante per stampare le ricevute e prima ancora che l’importo venga inserito sul lettore, altrimenti la stampa non avrà luogo.

Come con un  qualsiasi altro “POS tradizionale”, la base SumUp stampa un primo scontrino da dare al cliente poi un secondo che il commerciante deve conservare.

Sostituzione delle bobine di carta per la stampante

Il duo SumUp 3G comprende 3 bobine, uno dei quali è già inserito nella stampante mentre gli altri 2 sono nella scatola. I rulli sono larghi 57 mm e hanno un diametro di 30.

Quando si sostituiscono le bobine, è bene assicurarsi di sostituire il nuovo rotolo con il giusto orientamento, come indicato nella pagina guida di SumUp.

Ricarica del POS

Il supporto può essere utilizzato anche come ricarica per il terminale SumUp 3G. Per fare ciò, collega il cavo USB-C alla parte anteriore del supporto, quindi all’alimentatore USB-C e infine collega il tutto a una presa di corrente (la posizione della presa sul supporto non facilita l’uso del POS quando quest’ultimo è rivolto verso il cliente).

Tuttavia, il terminale 3G essendo dotato di una batteria ti permette di effettuare delle transazioni senza essere collegato alla base di ricarica. Una carica dura fino a una giornata lavorativa.

Il nostro verdetto

Il duo SumUp 3G riunisce il meglio di SumUp in una unica offerta. 

Un terminale 3G autonomo, una stampante di ricevute e una stazione di ricarica, il tutto accomunato da un design superbo. L’offerta SumUp si adatta perfettamente alle piccole attività.

Consigliamo vivamente il duo SumUp 3G se devi stampare scontrini per i tuoi clienti e lavori in un negozio fisico, con un bancone.

Per l’utilizzo mobile, se si necessita di stampare la ricevuta, si consiglia di optare per un altro POS con stampante integrata, come Axerve o Nexi.

pos Recensione
Previous reading
SumUp 3G – recensione, test e presentazione del POS
Next reading
Recensione SumUp – la migliore soluzione per le piccole imprese?